lunedì 5 gennaio 2009

Il transatlantico




Ecco Fabullo versione traslatlantico.
In piscina lo mettiamo anche un po' su questo cannottino, così cambia un po' posizione, prova a tenere la schiena dritta, può cercare di sgambettare anche se la gamba sinistra tende ad inchiodarsi dando fastidio alla destra; poi noi abbiamo le mani libere per distendergli le braccia. Infatti quando sgambetta, poiché non controlla bene la schiena, tiene fermo anche il braccio destro per mantenere il più possibile l'equilibrio.
A parte tutte queste considerazioni, che, inutile dirlo, sono quelle che occupano sempre e costantemente e senza tregua i pensieri, Fabullo sul traslantlantico si diverte eccome.
Bisogna ammettere che è anche una bella faticaccia. Lui esce stanco e si addormenta immediatamente e ha tutta la mia invidia, perchè lo seguirei volentieri a ruota.
Invece la Michi nuota tantissimo: credo sia la prima volta che ha la possibilità di porvare così tanto, perchè in mare ci sono troppe onde e perfezionarsi è difficile, e in piscina finivamo sempre in corsi troppo affollati,
Qui il primo giorno ha rotto il ghiaccio nell'andare dove non si tocca, poi nel nuotare sott'acqua; oggi ho visto che si allenava nello stile libero con tanto di respirazioni. Ha fatto vasche su vasche per quasi quattro ore.
Saltando dal mitico paio alla mitica frasca, Fabullo vuole mangiare sempre cose diverse: piattoni di pastasciutta, in questi giorni le farfalle tagliate a metà, che tra l'altro sono abbastanza complicate; vuole provare le verdure, sta amando i pomodori per esempio.
Non so se sia la piscina che gli mette appetito, o se la bocca funzioni meglio e quindi possa cavarsela con meno fatica. Ogni tanto penso anche che prendere meno medicine gli permetta di sentire meglio i gusti: sono veramente cattive, penso che dimezzarle in questo abbia aiutato.
In questi giorni, tra l'altro faremo un bilancio con il dottore, ne abbiamo già parlato: mi sembra che le crisi si siano di nuovo assestate, con quelle di sette otto secondi che non aumentano (e qualche volta mi sembrano più lievi della settimana scorsa, ma non voglio mica dirlo); le crisi brevi, il lieve sobbalzo, mi sembrano di nuovo come il mese scorso, che tante volte me le aspetto e invece non arrivano.
Insomma, considerato che abbiamo scalato di parecchio la terapia non mi sembra male; il medico mi dice continuamente che in questo momento dobbiamo solo vedere che non aumentino mentre scaliamo il farmaco, in modo da aumentare poi la pressione dell'ossigeno consentendo al cervello di essere meno rintronato e quindi di reagire.
Mi hanno già anche spiegato più volte che tutte le volte che scaliamo il farmaco è normale che ci siano dei cambiamenti, perchè il cervello deve abituarsi ai nuovi livelli. Quello che ogni volta rispondo io è che questa cosa la capisco benissimo, ma poi sono sempre nel panico faccio fatica a capire se alla fine le crisi siano come sempre oppure no. Per questo sono contenta quando, casualmente, capitano davanti agli occhi dei medici, è come potersi scaricare un attimo dalle responsabilità e dalla necessità continua di capire.
Però anch'io, nella mia poca lucidità mentale, ammetto che, riguardo alle crisi, è come a casa ma con la metà di un farmaco e due terzi dell'altro.
Domani incominciamo le due settimane di mantenimento: vedremo Annie tre giorni alla settimana per due ore.
Così ci godiamo un po' la Michina.
Grazie perchè anche oggi siete stati positivi; la domenica ho sempre troppo tempo per pensare
Oggi ho problemi di connessione, del pc intendo. Quindi vado a vedere cosa mi aspetta per riuscire a pubblicare.
Un abbraccio
Angela.

18 commenti:

paulo aimo ha detto...

Ma bellissimo il Fabullo transatlantico!!
Ho avuto la fortuna di assistere alla "messa in mare" quando ancora ero in Florida ed è stato fantastico!
Fabullo è stato subito contentissimo e si è messo a muovere velocemente le gambette (l'esercizio penso gli faccia bene), in più vicino a Fabullo e ad Angela, quest'ultima in versione "rimorchiatore" ha continuato a girare come un grosso motoscafo fuoribordo la Michela che, ormai avrete capito, è diventata una sirenetta con tanto di branchie!!

Boog ed Elliot ha detto...

Grande Fabullo versione transatlantico!!
Forza Angela,Michela, Ewa
FORZA
SONO SICURO
QUEL CIT GUARIRA'!!

Margana ha detto...

Che splendide foto di Fabullo in piscina!!!

ANDRA' TUTTO BENE!!!!

rosalina ha detto...

ciao Angela..... detto da te "...non sembra male.." io lo interpreto che va benissimo.
Fabullo e' forte e molto positivo perche' sempre sorridente e' un bimbo solare e questo aiuta molto.
Forza Angela che tutto andra' bene.
Le foto sono fantastiche Fabullino e' meravigliosamente bello e in ottima forma fisica e psichica.
Fabullino ti vogliamo un mondo di bene.

P.s. anche in ritardo buon anno a tutti e mi unisco con il bellissimo augurio iniziale di Alessandro .. al cit a guarira'..

paulo aimo ha detto...

Bentornata Rosalina,
hai visto la famiglia Aimo? in una settimana sono diventati una sirenetta e un sirenetto!!!

con tanta invidia di tutti noi infreddoliti!!

Giovanni ha detto...

Bellissime notizie, forza Fabullo che sei grande. Se tanto mi da tanto, credo che Paulo e Angela dovranno fare i doppi turni, una volta a casa, per mantenere l'appetito del torello.

Forza genitori, QUEL CIT GUARIRA'.

rosalina ha detto...

ciao Paulo.. ho visto.. ho visto... e che invidia..! qui si gela.. ma il fatto che Fabullo e la Michi se la godano e' per noi grande gioia.
Sono due bimbi fantastici e speriamo che Angela assorba da loro un po' di tranquillita' e ottimismo

Anonimo ha detto...

cara angela,
in realtà quest'anno sei un po' fuori dalla mia rotta.....ma vedrò cosa posso fare e stanotte ti porterò qualcosa di buono...magari del cioccolato ?!?!
mi raccomando, anche se te sei in una zona nuova datti da fare stanotte!!!! :D
le befane anna e bea :))

ps naturalmente anche per michi fabullo ed ewa tanti tanti dolcetti :)

pps nn vedo l'ora di rivedervi :)

rosalina ha detto...

Un tempo la Befana

Un tempo la Befana
veniva col vento di tramontana
su una scopa e col saccone
mezzo pieno di carbone
e lasciava tanti doni
solamente ai bambini buoni.
Ma poi lei è andata a scuola
e ha imparato una cosa sola:
bimbi cattivi non ci sono per niente
non serve il carbone assolutamente!
Non serve la scopa per portare il saccone
se viaggi col razzo a propulsione.
Ci son doni per tutti i bambini,
anche se non esistono più i camini.
Se il mondo è cambiato non fa niente:
la buona Befana verrà certamente.

Per Michi e Fabullino.... la befana e' in arrivo..

Per Angela.. aiuta con un sms la Befana il nuovo indirizzo.

ciaoooooooooooo a tutti

Anonimo ha detto...

Il 6 Gennaio arriva l'Epifania e tutte le feste porta via

...ma che cosa succede negli altri paesi del mondo?

FRANCIA
Nel giorno dell'epifania si usa fare un dolce speciale, che all'interno del quale si nasconde una fava. Chi la trova diventa per quel giorno il re o la regina della festa.

ISLANDA
il 6 gennaio viene chiamato il tredicesimo, perché da Natale fino a questa data trascorrono 13 giorni. Questo è l'ultimo giorno del periodo festivo nel quale si dice addio al Natale. Si inizia con una fiaccolata, alla quale partecipano anche il re o la regina degli elfi. A metà strada arriva anche l'ultimo dei Babbo Natale, il tredicesimo (il primo Babbo Natale arriva l'11dicembre e poi ne arriva uno ogni giorno fino a Natale, poi dal 25 dicembre in poi se ne va uno al giorno). La fiaccolata finisce con un falò e con dei fuochi d'artificio.

SPAGNA
Il 6 gennaio tutti i bambini spagnoli si svegliano presto e corrono a vedere i regali che i Re Magi hanno lasciato. Il giorno precedente mettono davanti alla porta un bicchier d'acqua per i cammelli assetati e anche qualcosa da mangiare e una scarpa. In molte città si tiene il corteo dei Re Magi, in cui i Re sfilano per le vie cittadine su dei carri riccamente decorati.

GERMANIA
Questo è il giorno della venuta dei Re Magi. Spesso i preti e i chirichetti vanno nelle case per chiedere delle donazioni e recitano solitamente anche qualche verso o intonano una canzone sacra. Le persone di religione cattolica si recano in chiesa, a messa, ma in Germania il 6 Gennaio non è un giorno festivo, si lavora come al solito e i bambini vanno a scuola.

ROMANIA
La festa dell'epifania rappresenta la venuta dei Re Magi ed è un giorno festivo. Ancora oggi in alcuni paesi i bambini vanno lungo le strade e bussano alle porte per chiedere se possono entrare per raccontare delle storie. Di solito come compenso ricevono qualche spicciolo. Anche i preti vanno di casa in casa per benedire le case.

UNGHERIA
Il giorno dell'epifania
i bambini si vestono da Re
Magi e poi vanno di casa in casa portandosi dietro un presepe e in cambio ricevono qualche soldo.

RUSSIA
La chiesa ortodossa celebra il Natale il 6 gennaio.
Secondo la leggenda i regali vengono portati da Padre Gelo eccompagnato da Babuschka, una simpatica vecchietta.

Lucia

rosalina ha detto...

Brava Lucia....... e in Italia cosa succede ? sei cosi informata, che una nuova notizia d'informazione mi incuriosisce..
chissa'.....!
ciaooooooo a tutti

Peter Pan ha detto...

LA BEFANA

Quanno scocca mezzanotte
e 'vvie' giu' la tramontana,
a cavallo e 'na scopa
se presenta la befana.
Cia' le scarpe tutte rotte,
cia' 'n vestito co' le toppe,
cia' tre denti e cia' la scuccia,
cia' la gobba e la parrucca...
Porta 'n testa 'n fazzoletto
che j' ariva fino ar petto
Cia' l'occhiai da bechina..
e na facia birichina.
Porta 'n sacco su' 'le spalle
che je preme su' 'lo scialle
e de sotto a' 'la sottana
tante carze 'n pura lana.
Scivolanno su' li tetti,
tra finestre e caminetti,
lassa dorci e tanti doni
a' 'li bimbi, si so' 'bboni....
Mentre a chi fa 'li capricci...
e 'n' fa mai 'na bona azzione....
la befana senza impicci
lassa 'n pezzo de carbone.

I Giordani

Anonimo ha detto...

In Italia, la festa assume significati diversi nelle varie regioni.
In Veneto i ragazzi girano per le case cantando laudi in onore della Sacra Famiglia; in Toscana vi sono le "befanare" rappresentazioni sacre e profane. Befanate sono anche i canti che gruppi di giovani intonano davanti le case per ricevere doni, come accade in Calabria, Sicilia,Puglia e in Abruzzo.
In Friuli dichi infuocati si fanno ruzzolare sui fianche delle colline;in Veneto vengono anche accesi falò per bruciare pupazzi raffiguranti la befana;
in Abruzzo si pensa che gli animali parlino ma non bisogna udirli, pena la morte.
Il giono dell'Epifania è l'ultimo giorno in cui si tengono gli addobbi nataliazi e si scambiano doni più modesti rispetto a quelli del Natale.

Lucia

rosalina ha detto...

grazie... come sei ben erudita... una bella cultura mi sono fatta.. ma in Piemonte?.....novita' ?

Chissa' il ns. FABULLINO cosa stara' facendo? .. forse fara' la pappa, chissa'se Angela avra' cucinato bene e di gusto per il ns. Fabullino..

paulo aimo ha detto...

Grazie a Lucia per le preziosissime informazioni,
questa sera vedremo Angela con una parte del Comitato!

Nonna Roby ha detto...

Negli Stati Uniti viene festeggiata la Befana?
E come si chiama?
E porta i doni nelle calzette come qui da noi?
Poi ci spieghi, vero Angela?
Foto sempre molto belle di Fabio transatlantico.... Al momento del varo vi era la bottiglia di spumante?
Michi sempre molto operativa, diligente con i compiti e nuotatrice stile Esther Williams!
L'unico ferro da stiro della famiglia è Paulo....
In questi giorni leggiamo i libri inglesi per mantenere l'esercizio.Baci e abbracci a tutti da Nonna Roby e Zio Alberto.

P.S. attenzione agli iceberg!

angela ha detto...

Chiacchierata chilometrica con La Paola di pirsona pirsonalmente. Così ho visto il suo pargolo e gli ho promesso una lucertola, viva e vegeta ovviamente.

Francesca ha detto...

w fabullo sul transatlantico!!!!!

Francy